Le 4 fasi della lettura a freddo: come leggere chiunque

24 Flares Filament.io 24 Flares ×

Abbiamo già descritto, negli articoli precedenti, cosa è, come funziona e come organizzare una lettura a freddo.

Oggi ci occuperemo di capire come farla in termini pratici. Ovvero come servirci dei meccanismi di cui abbiamo già discusso e la loro applicazione diretta.

Sei una persona di mente aperta, anche se non credi a tutte le fandonie? Sai capire gli altri ma vorresti riuscirci meglio? Vuoi avere ragione ma senza essere prepotente? Se hai risposto di sì a tutte le domande, leggi oltre e tuffati nel mondo della persuasione: applichiamo la lettura a freddo!

Strutturare le 4 fasi della lettura a freddo

Per ottenere i migliori risultati è bene dividere la lettura in 4 fasi:4 fasi della lettura a freddo - 2668757209_74d49d9ec7_o

  1. ottenere informazioni;
  2. definire la persona;
  3. svelare i segreti;
  4. predire il futuro

Prima di cominciare, ti ricordo la chiave della lettura a freddo: il linguaggio vago. Non puoi partire subito con “tra 3 giorni incontrerai un amico importante, Luigi, che ti proporrà un affare in Brasile grazie al quale diverrai ricco entro i prossimi 6 mesi”.

Parlando così otterrai 2 cose: 1) passerai per essere matto e 2) se (come ovviamente sarà) il fatto non dovesse realizzarsi, perderai credibilità in un baleno.

Senti come funziona meglio dire: “La Luna e la Torre possono indicare gravi disgrazie, ma anche grandi possibilità… un viaggio… un paese lontano… e questo 3 di coppe non è un caso… credo che la notizia giungerà presto, nei prossimi giorni, e che ti coinvolgerà parecchio… 7 di denari! Non esiste carta più ricca, quindi preparati a cogliere al volo un’occasione d’oro! Perdila, e avrai di che pentirtene…”

Sì, molto più vago… ma per questo anche molto probabile che avvenga. E, come già detto negli altri articoli, la mente tende a focalizzarsi su quel che vuole, non sulla realtà. Se fai una predizione simile e dopo 3-4 giorni succede un fatto qualsiasi che collega a un viaggio (il che è più comune di quanto sembri) la tua non sarà più una cosa “a caso”, ma sarà raccontata come “precisione praticamente assoluta! Legge il futuro come se l’avesse davanti!”. Sembra assurdo? No, semplice cold reading… Iniziamo dunque dalla prima parte della lettura: le informazioni.

Le 4 fasi: parte 1) ottenere informazioni

Per riuscire bene nella lettura è utile avere più informazioni possibile. Queste possono essere dedotte dalla persona, come ad esempio sesso ed età (che dicono tantissimo su chiunque! Se abbiamo davanti un ragazzo di 18-20 anni o una donna di 35-40 possiamo già intuire che cercheranno e desidereranno cose diverse!), mentre altre possono essere ottenute con il linguaggio vago.

4 fasi della lettura a freddo - fishingLa chiave di questa fase è il fishing. Il termine si può tradurre in italiano, all’incirca, con il “prendere il pesce all’amo”, ovvero con il “gettare l’esca”. Il modo più semplice ed efficace per applicare il fishing sono le domande.

Eccone alcuni tipi:

domanda velata – non si chiede qualcosa direttamente, ma la si presenta come cosa ovvia, attendendo un cenno o una risposta. Ad esempio: “dal suo aspetto atletico sembra una persona che tiene alla linea”;

domanda accidentale – fare una previsione, dare un dettaglio, e chiedere conferma. Ad esempio: “a chi credi possa riferirsi?”

domanda deviata – si butta la domanda in mezzo al discorso, come se fosse una cosa normale, in modo da non far capire che gli si sta chiedendo qualcosa. Ad esempio: “e dove mi hai detto che lavori?”

Esistono moltissime altre tecniche adatte in questa fase, il cui scopo comunque è fare in modo di sapere sempre di più senza che l’altra persona abbia la percezione di essere sotto interrogatorio, in modo che poi, quando nella fase dei dettagli gli si rivelerà qualcosa penserà “ma come ha fatto a indovinare?”

Le 4 fasi: parte 2) definire la persona

A questo punto dobbiamo fare i conti con chi abbiamo davanti. I dati raccolti si mescoleranno bene con la persona, in modo da definirne la personalità.

In poche parole, si agisce su un punto fondamentale: l’illusione dell’individualità, che detta così sembra una cosa misteriosa, ma in termini semplici significa che tutti pensiamo di essere originali, ma non lo siamo quasi per nulla.

4 fasi della lettura a freddo - coppia-feliceLa prima differenza è il genere: uomo o donna? Questo ci porterà subito a definire moltissimi dettagli. Per poter però sfruttare bene questa caratteristica, è molto utile l’età apparente.

Mettiamo di avere davanti una donna di 30 anni e un uomo della stessa età. Cosa desiderano? Come pensano di essere?

Abbiamo già detto che tutti credono di essere simpatici, onesti, capaci di dare buoni consigli ecc. ecc.

A questo si abbina il fatto che pressoché tutti rispondiamo al “ciclo della vita”, che funziona per tappe molto ben definite. Una donna di 30 anni nella maggior parte dei casi ha una famiglia o la desidera, un uomo di 30 anni è molto più orientato alla carriera.

Quindi una lettura tipo rapida per la donna potrebbe essere “Venere nella prima casa mi dice che sei molto materna… la tipica persona generosa, che tende a dare più che a ricevere… che si impegna per gli altri, senza chiedere nulla in cambio… e si dedica alla propria famiglia con l’impegno con cui si applica nel lavoro…”

Per l’uomo invece qualcosa di simile “il Giudizio e il Mondo insieme sono tipici di chi sa cosa fare nella vita… chi ha un obiettivo e fa di tutto per conseguirlo, lavorando sodo… ancora non hai raggiunto il vertice, ma ti stai applicando per riuscirci… e presto i tuoi sforzi saranno ricompensati, ma non sarà facile…”

Per riuscire meglio, si può usare la tecnica detta “effetto Barnum”. Barnum era il più famoso organizzatore circense degli Stati Uniti di circa un secolo fa, e la cosa che riusciva a fare meglio era lodare e affascinare il pubblico.

Come lui stesso poi ammise, ciò che in breve faceva era lodare le persone facendole sentire speciali, uniche. Un pò quello che fanno le pubblicità di oggi, con proposte “solo per te” o “in esclusiva per te” e cose del genere. Una lettura simile direbbe “le persone normali non hanno la minima intuizione per queste cose… ma tu non sei come loro, infatti sai come resistere a queste fandonie… non caschi nei trucchi di manipolazione, perché sei consapevole di te stesso… ma sai anche che alcune cose non sono spiegabili, non facilmente… e che hai da sempre avuto doti particolari…”

Le “doti particolari” sono comuni a quasi tutti, ma ognuno di noi le ritiene uniche. Dire a una mamma che il proprio figlio è intelligente, bravo, simpatico e simili sarà una conferma ovvia, anche se falsissima, ma lei non se ne accorgerà mai.

Per avere maggiore “profondità” ogni persona deve essere analizzata bene. La presenza di fede al dito, di abiti eleganti e costosi, di un orologio d’oro e simili sono tutti utili a “incasellare” chi abbiamo davanti.

Le 4 fasi: parte 3) svelare i segreti

4 fasi della lettura a freddo - guruFacciamo vedere di avere i poteri!

Anche qui si sfruttano i meccanismi di base che tutti abbiamo ma che pensiamo siano solo nostri.

Una tecnica interessante per farlo è la tecnica dello specchio, detta “l’erba del vicino”. In pratica, tutti vorremmo essere migliori di come siamo. Questo lo traduciamo spesso con il concetto di “altrove”. Per cui si “legge” la persona al contrario, mettendoci dalla sua parte.

Se abita in città basta dirgli “il caos, il traffico, lo stress… non sei fatto per viverci in mezzo… sei una persona migliore, che sa cosa conta davvero nella vita… mangiare bene, rilassarsi, gli amici… queste sono le cose per cui vale la pena vivere… magari in (campagna/estero/mare. Dipende da quali informazioni hai ottenuto sino ad ora). E non posso che essere d’accordo con te!”

Ricordi comuni: un gioco semplice ma che funziona bene solo con chi è più o meno nostro coetaneo, è “ripassare” i bei tempi che furono, rivangando periodi in cui si era giovani, felici e pieni di speranze. Un richiamo al tamagotchi, alla Macarena, a Mazinga, al Drive In sono molto potenti perché fanno leva sulla nostalgia. Ovvio che l’hanno visto o ne hanno almeno sentito parlare, quindi si può collegare questo al passato: “vedo che un tempo passava molte serate impegnato a ballare… la Macarena eh?”

Consideriamo che tutti abbiamo esperienze simili, tutti adoriamo collezionare oggetti, tutti abbiamo nell’armadio ricordi antichi. Le donne tendono a collezionare vecchie fotografie, gli uomini quasi tutti hanno avuto l’album dei calciatori. Le donne hanno nell’armadio capi fuori moda che non indossano, gli uomini vestiti che non gli entrano. Siamo accumulatori per natura, sfruttiamo questo fatto nella lettura a freddo per rivelare dettagli “unici”. Sembra banale, ma se abbiamo fatto un bel lavoro fino ad ora faranno un effetto potentissimo!

Le 4 fasi: parte 4) predire il futuro

Il motivo per cui ci si fa leggere è per sapere “come andrà”. E noi diciamoglielo! La meraviglia è che se la lettura è fatta bene si ricorderanno solo le predizioni giuste e cancelleranno le sbagliate.

Esistono 3 tipi di predizioni:

precise – fanno molto effetto ma sono rischiose. Ad esempio: “a gennaio sarai promosso al lavoro”

vaghe – non dicono i dettagli ma ci azzeccano quasi sempre. Ad esempio: “a breve farai un viaggio”

50/50 – o l’azzeccano o la falliscono. Ad esempio: “entro 6 mesi cambierai lavoro”

Meglio mescolarle tutte, dando la precedenza alle vaghe, usando alcune 50/50 e una o due precise. Non è un problema se qualcuna fallisce, questo è del tutto automatico. Quel che conta è imbroccarne almeno una, perché chi è “letto” ricorderà quella e dirà “me l’avevi predetto proprio bene!”

Conclusioni

Da quanto detto può sembrare che siamo tutti sciocchi o circondati da ingenui pronti ad accettare qualsiasi cosa gli proponiamo. Non è affatto così, la chiave di tutto è la corretta comunicazione: se fatta bene può convincere chiunque, e la pubblicità ne è la prova.

Possiamo dire o fingere che scegliamo un prodotto anziché un altro sul puro gusto personale, ma vedendo quali prodotti vanno, e sapendo che ovviamente solo in pochissimi casi si è scelto in modo “libero” senza alcuna influenza, risulta evidente che la pubblicità funziona. Non ci piace magari, vorremmo essere gli unici ad avere quelle scarpe, ad ascoltare quel gruppo “alternativo”, a scegliere un cibo anziché un altro, ma la verità, spiacevole in questo caso, è che siamo tutti manipolabili.

La lettura a freddo è una tecnica che fa questo, ci convince, tramite le tecniche di linguaggio, a fare, pensare o credere quello che ci viene detto. Di sicuro è molto potente, quindi se la usi fai bene attenzione con chi. Puoi ottenere quel che vuoi servendotene bene, sta a te fare le scelte giuste.

Antonio

Per approfondire

A. Meridda “Lettura a freddo

A. Meridda “I segreti della lettura a freddo vol.1

A. Meridda “I segreti della lettura a freddo vol.2

R. Hyman “Manuale di cold reading”

M. Gardner “Nuove confessioni di un medium”

C.R.Snyder, J.Shenkel, R.Carol “Acceptance of personality interpretations: The “Barnum effect” and beyond”

I. Rowland “The Full Facts Book of Cold Reading: A Comprehensive Guide to the Most Persuasive Psychological Technique in the World”

shadow-ornament

Se l'articolo ti è piaciuto, ti chiedo per favore di condividerlo sui social network, a te non costa nulla e per me è importante. Grazie mille!

arrow

Vuoi saperne di più sulla lettura a freddo e i suoi meccanismi?

Ti suggerisco il libro

Lettura a freddo!

lettura a freddo bruno editore

Compra il libro su Amazon

L'autore: Antonio Meridda

ritrattoAntonio Meridda è laureato in scienze naturali, con master in etologia e in giornalismo scientifico. Formatore ed esperto di linguaggio del corpo ha ottenuto le certificazioni F.A.C.S. (Facial Action Coding System) e B.C.E. (Body Coding System) ed è autore di numerosi libri e videocorsi sull'argomento. Iscriviti alla sua newsletter per leggere i suoi articoli e imparare tutto sulla lettura a freddo.

Iscriviti alla mia Newsletter per non perderti un articolo
Inserisci la tua migliore EMAIL e subito dopo riceverai in regalo il mio audiocorso "La Voce del Successo"

Lascia un commento da Facebook

1 Comment

Leave A Response

* Denotes Required Field