Utilizzo della cold reading: come usarla senza essere maghi

27 Flares Filament.io 27 Flares ×

Abbiamo parlato di tecniche, abbiamo visto i metodi, abbiamo analizzato le fasi. Sappiamo tutto quel che c’è da sapere sulla lettura a freddo, o cold reading com’è più conosciuta.

Ora è tempo di capire come usare il tutto nei diversi ambiti, anche senza essere maghi. Perché la meraviglia di questa tecnica sta proprio qui, nella sua enorme adattabilità a pressoché chiunque. Vediamo come.

Cosa me ne faccio di questa cold reading?

Mi rendo conto che sembra una domanda inutile, ma è meglio specificare. In tanti mi hanno detto che la lettura a freddo sembra davvero fenomenale, utile e potentissima… se fai il mago. Ma che non serve a niente se non si ha un mazzo di carte, una carta stellare o qualcuno disposto a farsi leggere la mano.utilizzare la cold reading - 5272943893_8d98207e10_o

Niente di più sbagliato! Vero, la cold reading è nata per convincere con la “magia” e funziona in modo superbo se applicata in quest’ambito. Ma è del tutto sbagliato e limitante servirsene solo qua.

Mi spiego bene: la lettura a freddo o cold reading che dir si voglia, è una tecnica, precisamente una tecnica di comunicazione, e come tale può essere usata in vari modi. Diciamo che è come sapere un’altra lingua. Può servire per tradurre, è vero. Ma non può per questo essere usata per viaggiare, o per scrivere, per parlare, per capirsi senza bisogno di dover tradurre testi?

Le applicazioni della cold reading possono sfuggire in un primo momento perché ho usato – e si usano – termini come rune, zodiaco, tarocchi, carte, fondi di caffè, numerologia e chi più ne ha più ne metta. Ma questi sono solo accessori, che possono essere utili ma non sono necessari per far funzionare bene la tecnica. Diciamo di più: non servono a nulla di pratico, se non ad avere un buon bagaglio di “predizioni preconfezionate” cui attingere.

Faccio degli esempi: mi si presenta una persona testarda e cocciuta, e scopro che è del Toro. Questa cosa mi è utile, perché posso “agganciarmi” allo zodiaco e motivare il tutto con un’influenza stellare. Ma mettiamo che invece questa persona è dei Gemelli, quindi la testardaggine non è tra le famose caratteristiche zodiacali. Che si fa?

Ho due strade:

  1. me ne frego altamente, e trovo una soluzione. Per esempio, cerco di riferirmi all’ascendente, all’influenza momentanea di una congiunzione astrale e così via;
  2. proseguo sulla mia strada, cercando di capire com’è possibile che un Gemelli si comporti come un Toro.

Ovviamente la prima strada è altamente consigliata, e la seconda porta a un vicolo cieco terribile! Nessun mago però è tanto sciocco da percorrerla, arroccandosi sulle proprie convinzioni. Anche i più famosi e attivi chiaroveggenti, esperti di zodiaco e simili sanno come riadattare una previsione sbagliata. Dico di più: saper ritrattare un errore è proprio ciò che fa la differenza tra un bravo lettore e uno che non sa il fatto suo.

Molto meglio dire “ah sì? Devo aver letto/interpretato/capito male le carte/stelle/rune” anziché insistere con “io leggo che sei fidanzata quindi anche se sei single qui dice il contrario”. In questo modo sembrerai più autentico e, nonostante l’errore, proseguirai sulla tua “predizione”.

Ma veniamo al punto dell’articolo di oggi: dove e come posso usare la cold reading? Ecco i punti principali.

Cold reading per la vendita

utilizzare il cold reading - public-speakingSembra scontato, ma è bene spiegare come servirsene. Il metodo è identico, anche se privo di tarocchi, rune ecc.

Una delle tecniche più interessanti, in questo senso, è quella delle scatole cinesi: tutti si rifanno alle stesse cose. Come sa qualsiasi venditore, niente è più potente che trovare un legame con il cliente in questione. Ci sono alcuni punti che sono in comune praticamente con tutti:

  • la musica;
  • la famiglia;
  • la collezione.

Persone che non hanno nessuna di queste tre cose sono rare come mosche bianche, quindi il mio consiglio è partire da qui. Vero, possiamo avere a che fare con qualcuno che non ne ha una, forse due di queste, ma tre? Pensaci bene, chi conosci che non ha una famiglia, nessun interesse per nessun tipo di musica e che non colleziona niente di niente?

La tecnica delle scatole cinesi funziona così: non ci si arrende al primo “no” ma si esamina meglio la questione si trova un legame. Esempio: “le piace la musica? No? E a sua moglie? Non è sposato? A sua madre?”

Ovvio, non si usa “a bombardamento”, con domande serrate. Il punto è trovare un legame, quindi cercarlo per alcuni istanti è dato quasi per scontato, non ti preoccupare. Certo se la imbrocchi alla prima è meglio, ma ricorda: la cancellazione e la deformazione lavorano per te, come abbiamo già detto, quindi insisti fino a trovare un legame.

Un’altra tecnica utilissima nella vendita è quella dello specchio rovesciato, di cui ho già parlato: l’erba del vicino è sempre più verde! Se una persona vive in città, sta sempre in città, lavora in città, è più probabile che voglia qualcosa che lo porti fuori, lontano da essa. Metti in evidenza ciò che il tuo prodotto fa per portarlo lontano da essa.

N.B.: è evidente, ma lo ribadisco, che se non ci sono relazioni tra quel che stai dicendo e il tuo prodotto, ha abbastanza poco senso concentrarsi su quell’aspetto. Cercane altri come l’essere giovani VS maturi, l’essere single VS sposati, l’essere uomini VS donne e così via. Questa tecnica è utile ma va usata bene, perché se noi ci mettiamo dalla parte “sbagliata” agisce come un boomerang! Non possiamo dire ad esempio “ah sì, la città è molto meglio della campagna” e poi dire “io detesto la campagna”, perché passiamo per ipocriti, com’è giusto.

Possiamo poi chiudere con un il sogno realizzato: molto semplicemente, si basa sul darle ragione su un progetto che ha in mente, fornendo relazioni con il prodotto in vendita.

Ad esempio, se vendo libri sulla comunicazione (esempio non a caso) posso dire: “certo, sono sicuro al 100% che il tuo percorso per diventare vicedirettore si realizzerà. Stai facendo tutto ciò che è necessario per realizzare il tuo sogno, e non ti fermerai, te lo leggo negli occhi. Sai perché credo che il mio libro possa aiutarti? bla bla bla…”

Queste sono solo alcune tecniche ma rendono l’idea dell’utilizzo della cold reading nella vendita. Vediamo altri ambiti.

Cold reading per la seduzione

utilizzo della cold reading - bacioQuesto è riferito più agli uomini che vogliono sedurre le donne che viceversa, per un motivo ovvio: quasi tutte le donne sanno già sedurre gli uomini, mentre la stragrande maggior parte degli uomini non ha la più pallida e vaga idea di cosa e di come fare.

Cominciamo con il dire che molte donne adorano la lettura a freddo, anzi sono anche più disponibili ad ascoltarti se hai un mazzo di tarocchi o se sai leggere la mano. Detto questo, vediamo alcune tecniche utili allo scopo:

potere mentale – tecnica mooolto efficace! Tutti sono convinti di essere “speciali”, molti tra noi hanno anche la convinzione (scientificamente assurda ma lasciamo perdere) di avere “poteri” di qualche tipo: i loro sogni sono profetici o rivelatori, riconoscono i malfattori “a pelle”, sanno quale strada prendere quando si perdono e così via. Quindi, perché non dirglielo? Questa tecnica si basa appunto sul dire “sento delle vibrazioni, una sorta di potere che irradia da te, dai tuoi occhi, dalla tua anima… non sei una persona qualsiasi. Riesci a capire quel che dico?” o meglio ancora “sei d’accordo vero?”. A tutt’oggi non ho mai incontrato qualcuno che negasse questa cosa…

lisciata sottile – fare attenzione, funziona bene ma dev’essere detta nel modo giusto. Non ha senso dire a una donna “che bella che sei”, perché se lo è davvero gliel’hanno detto altri 100.000 prima di te, se non lo è si offende e si arrabbia. In entrambi i casi, è ovvio che ci stai provando! Invece è diverso dire “hai un modo di fare molto sicuro”, o “è ovvio che sei più sveglia di tante tue coetanee”. La cosa deve avere un senso, non puoi dirlo a persone che non conosci così a caso, perché si sentiranno prese in giro. Insomma, è la differenza tra essere gentili e fare i lecchini;

vita comune – è facile capire cosa tutti vogliono, perché sono sempre le stesse cose. Ma immagina di dire cose inaspettate, che tutti pensano di fare in quanto originali. Un esempio: moltissime donne (e nessun uomo) tendono a conservare le foto dei propri ex. Un bel colpo è dire “vedo delle vecchie foto… una persona un tempo speciale per te, da cui non riesci ancora a staccarti del tutto…”. Vero, è banale, ma essendo inaspettato, colpisce nel segno! Allo stesso modo, molte donne conservano abiti per motivi affettivi, perché ricordano loro un’esperienza particolare. Dimostra loro che sai “vedere” questi dettagli, e risulterai subito irresistibile!

Per le donne: un paragone maschile è l’aver avuto i baffi – a una certa età li abbiamo avuti tutti – nonché un album di figurine (quasi sempre calciatori) e vecchi abiti nell’armadio che ormai non ci entrano più. La differenza è che non li teniamo per amore ma per pura pigrizia: non sappiamo a chi darli, quindi rimangono lì.

Conclusioni

Questi sono solo alcuni esempi di come è possibile utilizzare la lettura a freddo in modo efficace, altri potrebbero essere l’insegnamento, la politica, il giornalismo. La cold reading è una tecnica, nient’altro che questo, che può essere adattata a seconda dei nostri desideri. Funziona bene perché, anche se siamo di base tutti simili, crediamo, grazie alla pubblicità, di essere speciali e unici, tanto da attribuire alla magia chi riesce a capirci così bene.

Sappiamo che così non è, ma se questa è la spiegazione che gli altri danno, meglio per noi! Potremo convincere tutti di riuscire a intenderci con loro grazie ai nostri “poteri”, e sarà anche più facile che farlo con discorsi razionali.

Antonio

Per approfondire

A. Meridda “Lettura a freddo

A. Meridda “I segreti della lettura a freddo vol.1

A. Meridda “I segreti della lettura a freddo vol.2

R. Hyman “Manuale di cold reading”

M. Gardner “Nuove confessioni di un medium”

C.R.Snyder, J.Shenkel, R.Carol “Acceptance of personality interpretations: The “Barnum effect” and beyond”

I. Rowland “The Full Facts Book of Cold Reading: A Comprehensive Guide to the Most Persuasive Psychological Technique in the World”

shadow-ornament

Se l'articolo ti è piaciuto, ti chiedo per favore di condividerlo sui social network, a te non costa nulla e per me è importante. Grazie mille!

arrow

Vuoi saperne di più sulla lettura a freddo e i suoi meccanismi?

Ti suggerisco il libro

Lettura a freddo!

lettura a freddo bruno editore

Compra il libro su Amazon

L'autore: Antonio Meridda

ritrattoAntonio Meridda è laureato in scienze naturali, con master in etologia e in giornalismo scientifico. Formatore ed esperto di linguaggio del corpo ha ottenuto le certificazioni F.A.C.S. (Facial Action Coding System) e B.C.E. (Body Coding System) ed è autore di numerosi libri e videocorsi sull'argomento. Iscriviti alla sua newsletter per leggere i suoi articoli e imparare tutto sulla lettura a freddo.

 

Iscriviti alla mia Newsletter per non perderti un articolo
Inserisci la tua migliore EMAIL e subito dopo riceverai in regalo il mio audiocorso "La Voce del Successo"

Lascia un commento da Facebook

Leave A Response

* Denotes Required Field